Psicoterapia

goccia

PSICOTERAPIA  :

Il modello cognitivo- comportamentale , ipotizza che le emozioni e i comportamenti delle persone siano influenzati dalla percezione individuale degli eventi.

Non è la situazione in sé a determinare direttamente ciò che le persone provano, ma è piuttosto il modo in cui la interpretano.

All’origine dei disturbi e dei disagi vi è, dunque, un modo distorto di interpretare gli eventi, che influenza negativamente l’umore e il comportamento.

La TCC aiuta le persone a identificare i propri pensieri disfunzionali, ad esempio quelli angoscianti, a valutare quanto siano realistici. Mettendo in luce le interpretazioni errate e proponendone delle alternative – ossia, delle spiegazioni più plausibili degli eventi – si produce una diminuzione quasi immediata dei sintomi. Infatti, una valutazione realistica delle situazioni e il cambiamento del modo di pensare producono un corrispondente miglioramento dell’umore e del comportamento. Per ottenere però un risultato a lungo termine è necessario modificare le credenze disfunzionali sottostanti. attraverso l’acquisizione di queste abilità cognitive.

Le interazioni dei soggetti con il mondo e con le altre persone li portano a maturare alcuni convincimenti attraverso l’apprendimento, apprendimento che si consolida in credenze che possono variare in esattezza e funzionalità.

Con la Terapia Cognitivo- comportamentale le credenze disfunzionali possono essere “disimparate” e possono essere apprese e sviluppate nuove credenze più realistiche e funzionali. L’obiettivo è quello di agire sui pensieri automatici (che sono il livello cognitivo più superficiale:

i pensieri e le immagini distorte che attraversano in maniera rapida e incontrollata la mente di una persona di fronte a certe situazioni specifiche e ne condizionano negativamente l’umore),

le credenze intermedie (opinioni, regole e assunzioni disfunzionali)

le credenze di base (che costituiscono il livello più profondo: sono globali, rigide, generalizzate e vengono apprese durante l’infanzia e l’adolescenza).

La TCC prevede l’uso di specifiche tecniche, diverse per ogni disturbo, di matrice comportamentale e cognitiva, peculiari a ciascuno dei 3 livelli di pensiero sopracitati.

CLICCA PER VEDERE   l’interazione dei tre livelli cognitivo-emotivo-comportamentale.

 

 

Consulenza psicologica

PAGINA IN COSTRUZIONE